Il ruolo necessario dell’IoT nel Power Saving

Negli ultimi anni, la società ha acquisito una crescente consapevolezza dell’importanza di un consumo energetico sostenibile. Quello che un tempo era solo un interesse economico è ora anche una preoccupazione ecologica e strategica. Tuttavia, strumenti innovativi come l’Internet Of Things (IoT) sono già parte integrante del cambiamento necessario (How IoT can improve Quality of Life).

 

Risparmiare energia con le nuove tecnologie: l’IoT

La trasformazione digitale e l’iperconnettività richiedono sforzi energetici maggiori, poiché le infrastrutture devono adattarsi a una domanda sempre crescente. Ma per garantire che ciò non rappresenti un problema, sono state sviluppate tecnologie come il 5G, che è fino al 90% più efficiente del 4G, insieme ad altri strumenti per ridurre il fabbisogno di consumo. Le reti energetiche intelligenti, ad esempio, utilizzano sensori e dispositivi IoT che possono identificare e prevenire le perdite energetiche, ottimizzando la distribuzione dell’energia per minimizzare gli sprechi.

L’IoT collega digitalmente ogni tipo di macchina e dispositivo tra loro, tramite internet o attraverso una rete privata. In questo modo, tutti questi “oggetti connessi” possono interagire senza l’intervento umano, creando un ambiente controllabile come le Fabbriche Intelligenti, dove il consumo energetico può essere regolato per scopi di sostenibilità.

Un altro ambito di applicazione dell’IoT nel risparmio energetico è nelle Smart Cities o città connesse. Attualmente, numerose città spagnole hanno iniziato a implementare questa digitalizzazione. Località come Alcoy hanno già installato sensori nell’illuminazione stradale, così che i lampioni si accendono solo quando rilevano il passaggio di una persona. Tuttavia, questi sistemi sono stati a lungo installati in luoghi di lavoro, scuole o ospedali, dove ogni giorno passano grandi numeri di cittadini.

Negli spazi domestici, gli elettrodomestici abilitati all’IoT possono raccogliere informazioni sul loro consumo energetico. La loro connettività consente un uso efficiente, sempre adeguato alle esigenze, poiché forniscono agli utenti informazioni sui consumi in tempo reale e il loro utilizzo può essere programmato. Questi sensori forniscono dati in tempo reale, che possono anche essere utilizzati per derivare tendenze di consumo attraverso l’analisi predittiva, ovvero come fonte di informazioni per il futuro prossimo.

 

Applicazioni dell’IoT nel risparmio energetico

Grazie alla trasformazione digitale che sta avvenendo in tutti i settori, la connettività può raggiungere ogni tipo di oggetto: dai vestiti e calzature ai robot industriali. Pertanto, le applicazioni dell’IoT sono in continua crescita, anche per migliorare l’efficienza energetica.

Uno dei settori più conosciuti è la domotica. Le abitazioni sono connesse per diventare case intelligenti. In ambito domestico, la digitalizzazione viene utilizzata per controllare e ottimizzare l’uso dell’energia in casa, ad esempio, regolando automaticamente la temperatura in base a variabili come le condizioni meteorologiche esterne, controllando l’illuminazione in base all’ora del giorno o l’uso degli elettrodomestici, che possono dare un avviso in caso di consumo anomalo.

Se le case sono connesse, lo sono anche gli edifici. Oltre ai sistemi basati sull’IoT che gestiscono l’uso dell’energia negli edifici, come l’illuminazione, la climatizzazione e il riscaldamento con sensori che sono anche in grado di rilevare la presenza di persone in uno spazio e regolare la gestione dei vari consumi energetici di altri spazi comuni come scale mobili e ascensori.

 

Risparmio energetico nell’Industry 4.0

Gli ambienti industriali sono sempre più intensivi in termini di connettività, e l’Internet delle Cose aiuta a controllare e ottimizzare l’uso in questi spazi di lavoro frenetici. Con i dati di consumo raccolti dai vari sensori, è possibile elaborare piani per controllare la spesa energetica attraverso quelle che sono conosciute come piattaforme di gestione, che forniscono informazioni in tempo reale per effettuare aggiustamenti di consumo quando necessario, sia per le attrezzature e le macchine, sia per il resto delle installazioni, regolando l’operatività in base alle esigenze produttive.

Nell’ambiente industriale, ciò non solo riduce le bollette e aiuta a controllare i costi, ma fornisce anche informazioni complete sui costi in questo ambito, in modo delimitato e prevedibile, e aiuta a ridurre i costi di manutenzione predittiva.

Oltre all’Industria 4.0, l’uso di strumenti IoT nel risparmio energetico nel settore dei trasporti, un settore che combina un gran numero di attività, è già molto comune. Secondo i dati dell’IDEA, l’Istituto per la Diversificazione e il Risparmio dell’Energia, è il settore che consuma più energia in Spagna, rappresentando il 40% del totale nazionale. I veicoli connessi ora permettono di pianificare i percorsi più efficienti e ridurre il consumo di carburante. Inoltre, i sensori dei veicoli possono rilevare qualsiasi problema di efficienza energetica monitorando le prestazioni del motore.

Le applicazioni dell’IoT nel risparmio energetico sono sempre più numerose, e il ruolo di questa tecnologia è sempre più importante non solo in termini di ottimizzazione dell’uso delle risorse naturali, ma anche nel controllo dei costi e nella progettazione di politiche ambientali che aiutino a combattere il cambiamento climatico.

 

Il Power Saving nelle Stazioni Radio Base

Le stazioni radio base (BTS) delle telecomunicazioni svolgono un ruolo cruciale nella gestione delle reti di comunicazione mobile, ma sono anche significativi consumatori di energia. Il risparmio energetico in queste infrastrutture è pertanto una priorità per le compagnie di telecomunicazione. Attraverso l’adozione di tecnologie avanzate come il 5G, che offre una maggiore efficienza energetica rispetto alle precedenti generazioni di reti, e l’integrazione di soluzioni IoT, è possibile monitorare e ottimizzare i consumi energetici delle BTS.

Queste tecnologie consentono di regolare dinamicamente l’alimentazione delle stazioni in base alla domanda di traffico, riducendo gli sprechi. Inoltre, l’uso di energie rinnovabili, come i pannelli solari, può contribuire ulteriormente a diminuire l’impatto ambientale. La combinazione di queste strategie permette non solo di ridurre i costi operativi, ma anche di sostenere gli obiettivi di sostenibilità ambientale delle aziende di telecomunicazioni.

Il ruolo necessario dell’IoT nel Power Saving

Do you need more information about it?

Our use cases

arimaslab v1.0 1
solutions
We provide the necessary advice to choose the best solutions for your needs by combining efficiency and reliability and keeping attention to all aspects
Leading players need to address their chronic production backlog and embrace the possibilities of best in class analogically & digital technologies